.
.
.
.
.
.

20 giugno 2018

IL PROFUMO: La Collezione GRANDIFLORA FRAGRANCE



GRANDIFLORA FRAGRANCE
SANDRINE - MICHEL - MADAGASCAN JASMINE -
BORONIA - QUEEN OF THE NIGHT
Eau de Parfum
Intervista a SASKIA HAVEKES creatrice del marchio Grandiflora




Il senso di Saskia per i fiori.
Saskia Havekes è una floral designer di fama mondiale, con i fiori non crea composizioni ma autentiche opere d'arte ispirate dalla natura. Nel 1995 fonda l'atelier di fiori Grandiflora a Sidney in Australia, un piccolo spazio a Potts Point, quartiere bohémien-chic della città, che immediatamente conquista i favori del pubblico per le particolari creazioni con fiori rari e allestimenti spettacolari in cui boccioli, germogli, foglie, rami invadono pareti e soffitti. Uno stile personale dominato dalla teatralità delle proporzioni, corolle voluttuose e accostamenti inusuali, dal classico bouquet alle installazioni in scala naturale il fine è la ricerca del bello nell'opulenza e nell'integrità selvaggia della natura. 
Grandiflora diventa un riferimento imprescindibile nella decorazione di interni, nella moda, nell'hospitality alberghiera, nei ricevimenti più esclusivi, set fotografici e cinematografici, designer, celebrities, gallerie si contendono l'avveniristica visione floreale di Saskia proiettando la sua fama in ogni angolo del pianeta. Questa passione sconfinata, e probabilmente ricambiata, per i fiori le ha permesso di raccogliere le immagini delle creazioni più suggestive in quattro imponenti pubblicazioni, volumi cult oggi pressoché irreperibili, Grandiflora (Viking, 1999), Grandiflora Arrangements (Penguin, 2007), Grandiflora Celebrations (Penguin, Lantern 2011)  Flower Addict (Penguin, Lantern 2015). 

Alla creatività non si possono porre limiti e per ampliare e sostenere la propria visione estetica Saskia decide di intraprendere un lungo viaggio nel meraviglioso mondo dei profumi. Nel 2013 fonda il marchio Grandiflora Fragrance con l'intento di sperimentare il potere evocativo, attraverso la loro bellezza olfattiva, degli amatissimi fiori. Il primo approccio alla composizione vede protagonista il suo fiore d'elezione, la magnolia grandiflora, scelta quasi obbligata che rispecchia il progetto originario di Grandiflora, sviluppato in due creazioni distinte e complesse che esaltano differenti peculiarità odorose del fiore e portano i nomi dei maestri profumieri compositori Sandrine e Michel (Vidault e Roudnitska ndr). 
La terza composizione Madagascan Jasmine è una ricerca minuziosa nelle pieghe olfattive del fiore Stephanotis Floribunda, il prezioso gelsomino del Madagascar splendidamente ritratto da Michel Roudnitska. 
Le ultime creazioni Queen of the Night e Boronia sono firmate da Bertrand Duchaufour. 
La prima è una vibrante interpretazione del Selenicereus grandiflorus, il fiore di cactus chiamato anche Regina della Notte che sboccia una sola volta l'anno. I teneri boccioli si schiudono di notte, la loro fugace bellezza e il loro inebriante aroma dura solo fino al mattino successivo, alle prime luci dell'alba il fiore è già appassito e la sua bellezza odorosa è solo un ricordo. Per celebrare questo piccolo fiore dai sentori inafferrabili il Naso ha bilanciato la dimensione più cremosa e suadente con le sfumature più fredde e vegetali. L'apertura è cosparsa di frutti rossi, decori speziati e accenti verdi, nel cuore riluce un bouquet sontuosamente sensuale con gelsomino, glicine, fiori d'arancio, pitosforo velato da un soffio d'incenso. Il finale sprigiona l'eleganza dei legni pregiati intagliati da vaniglia, patchouli e muschio. 
Boronia è la creazione più recente della collezione Grandiflora ispirata al fiore autoctono australiano, la Boronia megastigma, che cresce spontaneamente nei vasti territori della Tasmania. Un fiore orgoglioso, selvaggio e poco appariscente che rilascia un profumo agreste, narcotico, molto eloquente. Duchafour lo scompone regalando al jus una allure moderna, incide l'apertura con un accordo verde aromatico accostato alla sfumatura zuccherina del cognac e ne esalta le doti profonde e mature nel cuore resinoso con té nero e tabacco. Il finale è morbido, avvolgente, disegnato per intossicare i sensi, nell'irresistibile scia la seduzione è golosa e brilla in un accordo suede, caramello e legni chiari.
Le fragranze Grandiflora sono presentate in un flacone essenziale in vetro nero ispirato al design contemporaneo dello store Grandiflora a Sidney. Nel formato Eau de Parfum 50 ml.
Disponibili in selezionate profumerie e nella boutique Pérfume by Calé corso Magenta 22 Milano.

••••• la nostra intervista a Saskia Havekes dopo le immagini...
“Creare un profumo è un privilegio straordinario, perché offre la possibilità di omaggiare la bellezza della natura con un nuovo linguaggio.
Quella delle fragranze è un’architettura sottile: non è replicare
ciò che già esiste in natura, piuttosto riguarda l'intrecciarsi di ricordi e desideri.
Ricreare e interpretare il profumo di un fiore per me significa raccontare una storia sulla
passione che nutro per il mistero racchiuso in un fiore inafferrabile”
Saskia Havekes


°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
Abbiamo incontrato Saskia Havekes a Milano nel corso della presentazione alla stampa della collezione Grandiflora e dell'ufficializzazione della collaborazione con Calé per la distribuzione in Italia. Solare, sorridente, in completa armonia con la natura, Saskia ha la bellezza sorprendente di chi ha trovato la propria dimensione nell'universo. Ecco la nostra intervista.

INTERVISTA a SASKIA HAVEKES • Creatrice di Grandiflora Fragrance 

- Dai fiori ai profumi, un passo apparentemente breve, come è nata e da cosa in particolare l'idea di creare la collezione Grandiflora?

Tutto cominciò nel 2013 quando ebbi l'idea di interpretare la personalità olfattiva della magnolia grandiflora e racchiuderla in un flacone. Da tutta la vita ed ogni giorno sono circondata dai fiori e dal loro profumo, un rapporto simbiotico che mi tocca il cuore, quando poi ebbi l'occasione di incontrare Sandrine Videault (maestro profumiere creatrice della prima fragranza Grandiflora, Sandrine ndr) il progetto Grandiflora ha preso definitivamente vita.

- Il nome del brand è un chiaro riferimento al fiore di magnolia, quali altri fiori la ispirano particolarmente da ritenerli imprescindibili nelle sue composizioni?

Grandiflora significa grande fiore e in qualche modo è un termine che indica una categoria di fiori dall'aspetto esuberante. Il riferimento del nome è chiaramente dedicato alla magnolia, il mio fiore musa, tra i miei preferiti nelle composizioni floreali che realizzo. Ci sono molti altri fiori che amo utilizzare peonia, amarillis, rosa, boronia, orchidee, alcuni sanno esprimere con discrezione la loro personalità, altri sono un tripudio di bellezza e audacia.

- Dopo la prima apparizione a Pitti Fragranze 2017, dove il brand ha riscosso grande successo tra operatori e appassionati, è arrivato l'ingresso ufficiale nel mercato italiano con Calé, come si trova ad affrontare un mondo impegnativo come quello della profumeria di nicchia e, soprattutto, quali carte intende giocare per appassionare i consumatori alle sue fragranze?

Mi ritengo molto fortunata ad aver avuto la possibilità di entrare nel panorama europeo della profumeria selettiva. So che in Italia fiori e profumi sono particolarmente apprezzati, è la cultura del bello che appartiene a questo meraviglioso paese e le fragranze in particolare hanno un forte richiamo e innumerevoli appassionati. I fiori e la straordinaria bellezza della natura sanno colpire nell'intimo, risvegliare le emozioni più pure e profonde, per me sono il tramite per condividere una passione comune e la visione che accompagna il mio operato. Nel lavoro e nella mia vita è presente una potente interconnessione con questo universo regolato dalla magnificenza della natura, ed è questa la mia essenza, esattamente ciò che voglio trasmettere al mio pubblico per renderlo partecipe del bello racchiuso nelle mie fragranze.

- Lei ha puntato su Maestri Profumieri molto noti (Duchaufour, Roudnitska, Videault...) come ha operato questa scelta e perchè.

Sono relazioni personali che ho coltivato nel tempo. Ci sono molte sollecitazioni in questo ambiente ma io ho sempre voluto privilegiare il rapporto umano e la consonanza di più elementi all'interno di un progetto. Michel Roudnitska mi è stato presentato da Sandrine Vidault che è stata l'ultima giovane collaboratrice del padre Edmond ed era legata alla famiglia Roudnitska da una forte amicizia. Michel ci ha donato la seconda fragranza (Michel) che ha composto per onorare la memoria di Sandrine, scomparsa prematuramente nel 2013. Con Bertrand Duchaufour sapevo di poter condividere la grande passione per natura e fiori, soprattutto le orchidee, ed ero sicura che avrebbe sviluppato con integrità e profondità il carattere di qualsiasi fiore.

- Nel mondo della profumeria negli anni Venti fecero la loro comparsa le aldeidi. Per lei quanto è importante il profumo naturale di un fiore ai fini della creazione di un bouquet/allestimento? Non le è mai capitato di pensare che un fiore tanto bello (come ad esempio la camelia) meritasse anche un buon profumo?

La particolare fragranza di un fiore è un meraviglioso punto di riferimento da cui prendere ispirazione per una creazione, ma ci sono elementi altrettanto importanti che incidono sulla buona riuscita di un progetto. Nella composizione di un bouquet, così come per una fragranza, non si può prescindere dal considerare gli aromi dell'ambiente circostante, il territorio nel quale il fiore nasce e cresce. Spesso il profumo è l'esca per attrarre gli insetti che provvedono all'impollinazione e quindi alla riproduzione della pianta, se però il fiore risulta inodore entrano in gioco altre caratteristiche che lo rendono attraente, come il colore o la disposizione dei petali, e questa è davvero la magia della natura. Se dovessi pensare ad un approccio futuristico alla fragranza chiederei al profumiere di immaginare quale odore potrebbe rendere le fioriture più attraenti per la riproduzione. 

- Nelle sue fragranze è stata esplorata la vita del fiore, dal piccolo bocciolo alla piena fioritura, dalle sfumature olfattive più verdi a quelle più calde e mature. A quale aspetto si sente più affine?

Adoro ogni sfaccettatura quando rappresenta realmente il fiore nella massima espressione olfattiva in qualsiasi fase della sua vita. La parte iniziale della fioritura e del bocciolo è piena di promesse ed è solo l'anticipo di qualcosa di estremamente emozionante che verrà. La maturità del fiore, di contro, porta una bellezza più complessa, libera il carattere e la profondità aromatica più seducente.

- Le sue creazioni floreali hanno fatto il giro del mondo anche attraverso splendidi libri ora introvabili. Se dovesse descrivere il suo stile, la sua impronta creativa, come la riassumerebbe?

È sempre la natura ad ispirarmi. Non c'è nulla che possa superare la creatività del mondo naturale e l'ispirazione che puoi attingere da esso. Nelle mie creazioni cerco di replicare la spontaneità della natura e utilizzare elementi che suscitino la curiosità del destinatario, quasi a volerlo far partecipe della composizione e stimolarlo con la presenza di un particolare fiore o di un accostamento inaspettato. Di solito gioco molto con l'accostamento dei colori, con corolle dalle forme particolari o con dei fiori rari che sanno sempre sorprendere.

- Piante e fiori freschi non dovrebbero mai mancare in casa, un suggerimento oltre la stagionalità per un bouquet perfetto che duri a lungo?

Le orchidee sono piante dalla lunga vita ma devono essere curate con attenzione. Tagliare la parte finale degli steli e sfoltire le foglie dai gambi di un bouquet, può mantenerlo fresco a lungo. Un piccolo bouquet con gardenie, mughetti, dafne o violette è sempre perfetto per profumare e personalizzare con eleganza gli ambienti di casa.

- In Australia lei è una celebrità, ha creato composizioni e allestimenti floreali spettacolari. Ha memoria di uno in particolare che abbia cambiato qualcosa nella suo percorso professionale?

Ogni evento o allestimento a cui lavoro è un viaggio personale. Ogni volta imparo qualcosa su me stessa e sul mondo che mi circonda. Spero sempre di poter generare energia positiva e regalare una trasformazione alle persone e ai loro ambienti con il mio stile ed il mio gusto. Il linguaggio dei fiori è molto potente, dalle installazioni in larga scala alle composizioni minuscole mi sento sempre in una fase evolutiva e di apprendimento. Nel mio viaggio a Milano ho visitato il mercato dei fiori ed ho compreso quanto questo luogo potesse influenzare il mio lavoro poichè la materia prima che utilizzo dipende totalmente da esso. Il momento più importante della mia giornata è scoprire cosa c'è nella disponibilità dei fornitori per iniziare a creare, parlare con loro e confrontarmi su accostamenti nuovi, inediti. Trovo questa atmosfera molto stimolante e divertente.

- Esiste un fiore per ogni occasione e con i fiori si possono lanciare messaggi precisi. Cosa direbbe lei a Milano e con quale fiore interpreterebbe il carattere di questa città?

Milano è una città dinamica, molto stimolante ed elegante. Percepisco un alone di fiducia e determinazione. Credo che la magnolia grandiflora sia proprio il fiore che scelgo per questa città, un fiore enorme che abbraccia e regala un aroma unico, e che vedo sbocciare in questi giorni in molti punti della città.

- Cosa riserva il futuro a Grandiflora? Una piccola anticipazione profumata?

Certo, abbiamo realizzato una nuova fragranza e pianificato la visita ad Esxence il prossimo Aprile. Il marchio svilupperà nel tempo una gamma di prodotti ausiliari e viaggerà verso nuove destinazioni per farsi conoscere ed apprezzare dal pubblico in molti punti del pianeta. Ad ottobre saremo a Cannes dove trasformeremo l'appartamento sede di un brand moda australiano in un grande giardino in fiore.

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°


©thebeautycove

















20 commenti:

Anonimo ha detto...

Thanks for finally talking about >"IL PROFUMO: La Collezione GRANDIFLORA FRAGRANCE" <Loved it!

Anonimo ha detto...

wowow outstandig article you surely got a huge audience

Anonimo ha detto...

bella intervista deve essere una persona speciale

bcteam ha detto...

Lo è!

Anonimo ha detto...

Can I simply say what a relief to uncover a person that really understands what they're discussing online.
You certainly know how to bring a problem to light and make it important.
More and more people must look at this and understand this side of the story.
I was surprised that you're not more popular because you most certainly possess the gift.

Anonimo ha detto...

Useful information. Very interesting topic, outstanding post.I bookmarked it.

Anonimo ha detto...

che bella intervista! bellissima lei

Anonimo ha detto...

quanto costa farsi fare un allestimento da lei?

bcteam ha detto...

puoi scrivere direttamente a loro sul sito per avere tutte le informazioni.

Anonimo ha detto...

quale delle cinque è da prendere?

bcteam ha detto...

dipende dai tuoi gusti, provale tutte e scegli la preferita, quella che senti meglio addosso.

Anonimo ha detto...

Ahaa, its nice conversation about this piece of writing at this
place at this weblog, I have read all that, so at this time me also commenting at this place.

Anonimo ha detto...

Incredible points. Outstanding arguments. Keep up the amazing effort.

Anonimo ha detto...

I have learn several just right stuff here. Certainly price bookmarking for revisiting.
I surprise how much attempt you set to make this kind of excellent informative website.

Anonimo ha detto...

Do you have a spam problem on this site; I also am a blogger,
and I was wanting to know your situation; many of us have created some nice methods and we are looking to exchange strategies with other folks, be sure
to shoot me an email if interested.

Anonimo ha detto...

With havin so much content do you ever run into any problems of
plagorism or copyright violation? My blog has a lot of completely
unique content I've either created myself or outsourced but it appears a
lot of it is popping it up all over the internet without my authorization. Do you know any methods to help protect against content from being
ripped off? I'd certainly appreciate it.

Anonimo ha detto...

Aw, this was an exceptionally nice post. Taking the
time and actual effort to generate a very good article… but what can I
say… I put things off a lot and don't manage to get nearly
anything done.

Anonimo ha detto...

Howdy! This post couldn't be written any better!
Reading this post reminds me of my previous room mate!
He always kept chatting about this. I will forward this post to him.
Fairly certain he will have a good read.
Thank you for sharing!

Luciana Baranzini ha detto...

stupendo questo blog! facile da consultare scritto benissimo con foto stupende! complimenti a tutti

bcteam ha detto...

grazie Luciana. il tuo apprezzamento è graditissimo.