.

15 aprile 2017

IL PROFUMO: SUR L'HERBE di L'ARTISAN PARFUMEUR






L'ARTISAN PARFUMEUR
SUR L'HERBE
Eau de Cologne
Novità 2017






La Natura al centro delle interpretazioni olfattive de L'Artisan Parfumeur, musa da sempre delle mitiche creazioni del maestro profumiere Jean Laporte fin dal 1976. 
Così mirabilmente descritta nell'ultima splendida collezione Natura Fabularis, la Maison ritorna alle radici della propria ispirazione in un inedito capitolo olfattivo con il lancio della prima collezione di Colonie. È a Fabrice Pellegrin, che L'Artisan Parfumeur affida il compito di comporre le prime due Colonie Sur l'herbe e Au Bord de L'eau, attingendo allo slancio interpretativo dei capolavori impressionisti, un tributo all'espressione pittorica più sensuale e nostalgica della luce e delle sue infinite sfumature tonali. Le fragranze trascendono la natura, diventano espressione sensuale, gli accordi aromatici luminose, materiche pennellate e velature, la luce trionfa, inonda di vigore vitale sguardo e naso, abbaglia e conduce in territori inesplorati, dove liberare corpo e mente.

Sur L'Herbe è un richiamo olfattivo all'atmosfera verde, rilassante e palesemente trasgressiva del capolavoro di Edouard Manet, Le Déjeuner sur l'Herbe. L'opera, rifiutata dal Salon nel 1863 e in seguito accolta al Salon des Refusés istituito da Napoleone III, scatenò l'indignazione dei benpensati che la ritennero indecente, non tanto per la scelta del tema pittorico ma per la scena di cruda verità che offriva, una giovane nuda tra due uomini vestiti in abiti moderni. Manet, fu da subito consapevole di aver provocato il più clamoroso scandalo della storia dell'arte e, di riflesso, aver ottenuto la consacrazione artistica sgretolando alcune convenzioni stilistiche ed espressive in favore di una visione più aperta, libera e personale dello spazio e del colore. Sono questi violenti contrasti tra ombra e luce, le macchie chiaroscure improvvise e abbozzate, che hanno ispirato Fabrice Pellegrin nella composizione di Sur L'Herbe. Il jus riverbera nella luce cristallina e massiva del neroli, nota dominante dalla lucentezza trasparente che origina un accordo verde, schietto e distensivo, una brezza purificatrice da respirare a pieni polmoni, un overdose di ossigeno che apre alla radiosa armonia di una natura abbagliante, che accoglie e trascina in un'esuberanza vegetale rigenerante. Viverla, diventarne parte, confondersi nel più piccolo germoglio d'erba.

Le nuove colonie L'Artisan Parfumeur, Au Bord de L'eau e Sur l'herbe sono disponibili nel formato Eau de Cologne 100 ml. Nelle profumerie concessionarie esclusive, nei Bar à Parfums Olfattorio. presso la boutique L'Artisan Parfumeur via Bagutta e La Rinascente Duomo a Milano.

©thebeautycove


***
Suggerimento per appassionati e non: una visita alla mostra "Manet e la Parigi Moderna" a Milano Palazzo Reale fino al 2 Luglio 2017.









7 commenti:

  1. molto bello e stupende foto!

    RispondiElimina
  2. Anna G.19/4/17

    ho sentito entrambe nel negozio via Bagutta questa è fantastica per me che amo molto la nota erba fresca è il massino comunque tutte e due meritano. ho i sample per ora ma finirò x prenderla. bellissimi sempre i tuoi post

    RispondiElimina
    Risposte
    1. per le green addicted come noi una EdC che rasenta la perfezione. grazie!

      Elimina
  3. Anonimo19/4/17

    fan di artisan da anni. seguo suggerimento proverò questa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. attendiamo commenti anche su FB - facebook.com/beautycove

      Elimina
  4. sandra zapalena19/4/17

    interessante

    RispondiElimina