.

22 dicembre 2016

IL PROFUMO: L'INSOUMIS di LALIQUE




LALIQUE
L'INSOUMIS
Eau de Toilette
Novità 2016



La nuova fragranza L'Insoumis di Lalique rende omaggio alla straordinaria figura del fondatore della Maison, René Lalique, artista visionario che ha rivoluzionato con sorprendente audacia l'arte applicata al vetro, alla gioielleria, alla profumeria. Determinato, intraprendente, anticonformista, L'Insoumis ne esalta il carisma, ne ricalca lo spirito autenticamente anticonvenzionale, da pioniere ribelle e moderno.
La fragranza esprime, in una consonanza stilistica con il decor felce impresso sul flacone, una delle famiglie olfattive che hanno segnato l'origine della profumeria moderna - i fougère - racconti olfattivi in cui il carattere incisivo di note fresche e aromatiche si fonde alla sapienza dei legni ambrati. Fabrice Pellegrin ha scelto di comporre, in un'inedita dimensione odorosa, una palette di essenze pure, emblema della migliore tradizione profumiera dedicata all'uomo. Sorprende l'apertura con l'aroma intenso del basilico che dichiara la verve verde aromatica della composizione cui fanno da contrappunto le sfumature luminose del bergamotto e la calda felpata nota di rum. Il cuore sprigiona i sentori virili e tonificanti distintivi dei fougère, Lavanda e Salvia Sclarea accostati al Pepe nero rivelano un'inaspettata facette amabilmente cipriata. La scia finale è ampia e appassionante con Patchouli, Muschio e Vetiver di Haiti che trasmettono forza e audacia, regalando al jus un fascino ardito e ribelle. 
L'elegante flacone in vetro fumè dal design essenziale è ornato sui fianchi da un decor grafico in vetro nero satinato simbolo della Maison, il motivo Tourbillons, le volute stilizzate rappresentano foglie di felce e sono liberamente ispirate al vaso omonimo realizzato da René Lalique nel 1926.
Creata da Fabrice Pellegrin.
Disponibile nel formato Eau de Toilette 50 e 100 ml. Nelle profumerie concessionarie esclusive.




Lalique deve la sua fama al cristallo ma la storia dell'azienda, fondata nel 1888,  è molto più ricca ed affonda le radici nell'alta gioielleria, nella creazione di preziosi manufatti in vetro per la decorazione d'interni e nella produzione di straordinari flaconi per profumi. Il merito di questo eccellente e rivoluzionario percorso nelle arti applicate va a René Lalique ed al suo indiscusso talento artistico. Nel periodo storico di massimo fulgore per l'azienda, tra i movimenti dell'Art Nouveau e Déco, le sue creazioni diventano simbolo di un rinnovamento nelle arti, nel design e nello stile personale. Quando nel 1908 René Lalique incontra François Coty, illustre esponente della profumeria dell'epoca, inizia una proficua collaborazione che porta alla produzione in larga scala dei flaconi per i profumi Coty. Un primo passo che aprirà a nuove collaborazioni con i più importanti profumieri del tempo. Lalique non ebbe però mai l'opportunità di creare una fragranza propria, nonostante ne fosse costantemente circondato, l'idea arrivò anni dopo, grazie alla nipote Marie-Claude che, nel 1992, lancia la prima collezione di fragranze Lalique, perfetta sintesi tra esclusività compositiva e preziosità del flacone, emblema del prestigio della Maison nell'arte vetraria.  
©thebeautycove






3 commenti:

  1. clemente22/12/16

    ma l'eleganza dei tuoi post! unica!

    RispondiElimina
  2. Anonimo23/12/16

    che eleganza il flacone adoro lalique faceva gioielli stupendi negli anni 20

    RispondiElimina