.

15 settembre 2015

IL PROFUMO: SAUVAGE di DIOR



DIOR
SAUVAGE
la nuova fragranza per uomo
Eau de Toilette



Per la prima volta dopo 10 anni, Dior scopre un nuovo territorio per gli uomini. François Demachy, racchiude in questa straordinaria composizione olfattiva tutto lo spirito di una Maison profondamente esigente. Uno choc olfattivo con l'allure di un grande classico. Deciso ed originale. Un jus incredibilmente fresco, virile e consapevole. Una creazione estrema, dedicata ad un uomo autentico e vero. Una nuova esplicita provocazione. Sauvage è il nuovo manifesto Dior. 
François Demachy ha scelto di rivisitare la struttura originale di un Fougère, giocando con la sua palese mascolinità, incidendolo con un pizzico di nobiltà. Una composizione contemporanea e molto Dior, realizzata con ingredienti di estrema qualità.
L'apertura è con il Bergamotto di Reggio Calabria che spinge la fragranza come un vento potente e fresco con la sua facette unica, pepata, fumé, speziata e fruttata, leggermente amara. La sua freschezza si spande e domina senza riserve. È proprio questa nota, e non altre, che François Demachy ha scelto e lavorato a suo piacimento. I suoi profumi maschili si schiudono spesso con una sfaccettatura esperidata.
Il suo Bergamotto, particolarmente ricco, regna sovrano. Un vortice succoso e travolgente. Mentre il paesaggio sembra invaso da potenti correnti ozoniche, l'Ambroxan® fa il suo ingresso rivelando lentamente la nobiltà e la bellezza delle sue note ambrate. Il suo avanzare è più lento, meno impattante. Non s'impone subito. Attende che le note esperidate si fissino sulla pelle. Questo ingrediente di origine naturale, estratto dalla preziosissima Ambra Grigia, rivela i sui accenti marini e animali, sensuali e rivitalizzanti, come gli spruzzi del mare. Ha il fascino sottile del legno di mare sbiancato al sole. Punta sulla durata e resiste fino alla fine. Un vortice di note dalle caratteristiche molto marcate si apre con forza, l'Elemi infonde la sua caratteristica balsamica e agrumata. Una resina mescolata all'incenso. Il Pepe di Sichuan, della migliore qualità al mondo e le Bacche Rosa liberano vibrazioni speziate. Il Geranio, incisivo, diffonde un alito verde e pungente. Il Vetiver, si rivela con la sua potenza legnosa. La Lavanda del Vaucluse e della Drôme evoca un sentiero aromatico e soleggiato. Il Patchouli, estratto tramite doppia distillazione, crea armonia. Libero dagli accenti terrosi e canforati, diventa sontuoso e moderno.

«Per creare Sauvage, sono partito dall'uomo. Una mascolinità decisa ed evidente. Come l'immagine di un uomo al di là delle mode, fuori dal tempo. Sauvage mi ha immediatamente parlato. Avevo in mente una direzione chiara e forti convinzioni. Era una pietra grezza che ho cesellato e forgiato» François Demachy, Parfumeur-Créateur Dior.


Splendido il flacone essenziale, in cui i codici della Maison sono riconoscibili e chiari. Un tappo laccato nero plissé, sormontato dalle iniziali CD. Una forma pulita, che esalta l'essenzialità di un lusso evidente. Il vetro pesante, compatto e scuro evolve in una gradazione che va da un'opacità totale a una trasparenza fumé. Un sottile strato d'argento, polverizzato sulle pareti del flacone, crea un delicato effetto specchio, brillante e trasparente al tempo stesso. Sulla base, la goccia di vetro sigla un "sorriso" sospeso, con le iniziali CD incise sul fondo e un'ape si nasconde all'interno del tappo con calamita.
E' Johnny Depp, infine, Anima e Corpo della fragranza. Per la prima volta interprete straordinario di un profumo. E' lui il "Sauvage" di Dior. In perfetta sintonia con un progetto costruito "sulla sua pelle". Per Dior e con la direzione artistica di Jean-Baptiste Mondino, si è lasciato totalmente coinvolgere. Si è messo a nudo, come uno sciamano moderno che non si fa scrupoli nel mostrare il suo lato più rude e le sue emozioni. Un gioco di ruolo inedito in cui l'attore stravolge i codici della propria identità. Attore e uomo si confondono dentro un viaggio iniziatico che risponde ad un istinto vitale: abbandonare la rabbia urbana e la frivolezza delle città. Vagare nel deserto e affidarsi alla strada. Il Joshua Tree, terra mistica, è là per mostrargli come rinascere. Un paesaggio piatto, esteso e potente dove incontra un bestiario surreale. Qui, lo " sciamano Sauvage" sa che ogni immagine racchiude un messaggio. Il crepuscolo in un cielo dalle sfumature azzurre lo rende libero. Seppellire i talismani, liberarsi delle maschere. Il cerimoniale di una metamorfosi. Durante tutto il film, il suono metallico della chitarra di Ry Cooder accompagna Johnny Depp. Una melodia unica, appositamente composta per le immagini del film.
Il nuovo Sauvage Dior è disponibile da Settembre 2015 nel formato Eau de Toilette 60 e 100 ml.








13 commenti:

  1. prossimo acquisto

    RispondiElimina
  2. mi è piaciuto moltissimo è proprio l'odore di maschio che amo

    RispondiElimina
  3. Anonimo16/9/15

    un dior dior, che non ha niente a che vedere con Eau Sauvage. E' un selvaggio nuovo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. assolutamente sì. nella migliore tradizione dei grandi parfum Dior. Grazie per il commento.

      Elimina
  4. Anonimo16/9/15

    lo andrò a provare sabato

    RispondiElimina
  5. Anonimo16/9/15

    io lo comprerei al mio bf sol per johnny

    RispondiElimina
  6. Anonimo16/9/15

    ma assomiglia a eu sauvage?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no è proprio un'altra cosa. Ti consiglio di sentirlo. grazie del commento.

      Elimina
  7. CostyPau16/9/15

    bellissimo il blog me lo ha suggerito la mia profumiera che è sempre aggiornata

    RispondiElimina
  8. Anonimo16/9/15

    i profumi te li regalano o li compri?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no li prendo a nolo. grazie del commento.

      Elimina
  9. Anonimo16/9/15

    tutto bellissimo lui e il profumo anche la boccia è elegante

    RispondiElimina
  10. Anonimo18/9/15

    come si inizia a fare questo lavoro di scrivere di profumi? grazie

    RispondiElimina