.

15 giugno 2015

IL PROFUMO: PICHOLA di NEELA VERMEIRE CRÉATIONS


NEELA VERMEIRE CRÉATIONS
PICHOLA
Eau de Parfum


Innamorarsi di una fragranza è un processo senza schemi. Avviene. Liberamente. Naturalmente. C'è un richiamo sordo che arriva dritto lì dove stanno accatastate le emozioni, le mescola, le spariglia, fino a che, in assenza di peso, affiorano come semi pronti a germogliare, sensazioni limpide, sospese oltre il tempo, a cui sapremo affidare un'immagine, un nome, un luogo, un frangente perduto tra miliardi di attimi smarriti. Ed è un nastro purpureo che mi lega a questo luogo sublime, emerso dal recipiente dei ricordi come angolo prediletto, isola del cuore, rifugio accogliente dei pensieri.
Neela Vermeire ha voluto rendere omaggio al lago omonimo nella sua nuova fragranza Pichola.
La maestosa, solenne bellezza di uno specchio d'acqua silente, incastonato nella preziosa, principesca città indiana di UdaipurNeela ne dipinge i contorni con i colori dell'anima, i palpiti di un sentimento profondo e orgoglioso. Le sfumature vibranti della sua terra ci giungono soavi e liquide, in una metamorfosi sensoriale che compone un assolo esaltante, tra spiritualità e sogno, realtà e immaginazione. 
E' un luogo preda di un incantesimo, narrato splendidamente in questo jus che esalta, attraverso i suoi cangianti riverberi, una bellezza onirica, eterna, l'energia iridescente del mattino, i magici sussurri del tramonto, il languore ospitale della notte. Un caleidoscopio olfattivo che abbraccia e libera i sensi dentro una bruma eterea, si adagia tra pelle e anima e ne confonde i margini. La composizione intona il suo inno sui riflessi scintillanti di agrumi e spezie, bergamotto e clementina si lasciano circondare da un velo trasparente di Neroli e rincorrere da un accordo speziato, intrigante e carico di promesse fragranti con cardamomo, cannella, zafferano.  In equilibrio tra la pungente esuberanza del ginepro e la morbidezza nivea della magnolia, il cuore esplode in un tripudio di fiori,  petali lanciati al cielo,  un saluto divino alla sontuosa, odorosa bellezza delle assolute di rosa, tuberosa, fiori d'arancio, temperato dalla sensuale delicatezza di gelsomino e ylang-ylang. La luce ambrata del tramonto scivola su Pichola diffondendo lampi guizzanti e metallici, un accordo stordente di serenità e completezza sensoriale descrive l'armonia incantatrice del luogo, la imprime nell'abisso dell'anima, le concede un respiro infinito, l'entusiasmo del tempo più felice, la radica nelle volute di assoluta di benzoino e legno di sandalo, innalzandola nel chiarore benefico del vetiver di Haiti.
Assalita da una sensazione di languore profondo, da un piacere che non flette, rimango immobile. In ascolto. In contemplazione della bellezza inviolabile del sentire, oltre il tempo, oltre lo spazio.

Creata da Neela Vermeire in collaborazione con Bertrand Duchaufour, 2015.

Pichola è disponibile nel formato Eau de Parfum 60 ml. Nelle profumerie concessionarie esclusive.

©thebeautycove


















10 commenti:

  1. laucan15/6/15

    deve essere un posto magico da come si vede nella foto in basso

    RispondiElimina
  2. Anonimo15/6/15

    meraviglia!

    RispondiElimina
  3. Anonimo15/6/15

    quanto mi piacciono i suoi profumi Bombay Bling uno dei miei top

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono profumi meravigliosi come Neela del resto, persona di un calore umano straordinario. grazie per il commento.

      Elimina
  4. Anonimo15/6/15

    stupenda review!

    RispondiElimina
  5. eleonora m.15/6/15

    leggo sempre con piacere il blog w mi piace conoscere profumi di cui non sapevo l'esistenza così elegantemente descritti.

    RispondiElimina
  6. sempre splendide le tue foto! il profumo non conosco ma bella la bottiglia

    RispondiElimina
  7. penelope16/6/15

    ma che mondo smisurato questo delle fragranze nicchiose

    RispondiElimina
    Risposte
    1. meraviglioso! grazie per il commento

      Elimina
  8. Anonimo16/6/15

    innamorata al primo sniffo di esxence! bellissima

    RispondiElimina