25 maggio 2015

IL PROFUMO: PATCHOULI di FLORIS LONDON



FLORIS LONDON
PATCHOULI
Private Collection
Eau de Parfum


Il patchouli alla maniera di Floris. La storia ci ha consegnato, negli anni delle grandi liberazioni sociali anche una sorta di liberazione olfattiva. Il patchouli ne è il simbolo eclatante, il suo aroma invadente, negli anni '60, ha sfiorato la pelle di milioni di giovani, hippie, figli dei fiori, cercatori di sensazioni forti al limite del lecito. Un aroma pungente, afrodisiaco, medicinale, contemplativo, la fragranza emblema degli anni delle grandi contestazioni giovanili. Una bandiera olfattiva che segna inequivocabilmente un periodo storico, uno spaccato sociale. La nota alle mie narici è totalmente attraente, profonda e indiscreta, quanto basta per farci cadere i sensi a piè pari senza bisogno che qualcuno o qualcosa ti venga a recuperare dall'abisso. E' una nota impattante, distraente che non concede ripensamenti. Floris le ha tolto quell'eccesso di trasgressione un po' fané, ha ricomposto il suo allure bohémienne gestendola in freschezza, senza falsi ammiccamenti,  restituendole una venatura che ridisegna la dimensione hippie e pop nel suo aspetto più artistico ed emozionale. 
Si avverte quella sfumatura oscura, terrosa e penetrante del patchouli ma è un sentore che affiora dalle brume cremose che evaporano da una granita di violetta e latte di cocco. Il cuore si scioglie nelle infinite, delicate vibrazioni di rosa e iris ma non smette di pulsare in un'energia trasparente e dinamica, una concessione consapevole alla reminiscenza del passato fusa al richiamo armonico di un presente solido e tenace, strutturato sull'integrità aromatica del legno di cedro e sulle sfumature introspettive e consolanti di ambra, mirra e vaniglia. Un patchouli che ha definitivamente chiuso con le rivoluzioni, la sua cifra è lo stile Floris. 
Nel formato Eau de Parfum 100 ml.
In profumerie selezionate e nello store Perfume by Calé a Milano, Corso Magenta 22.
Per sapere di più su Floris leggete il nostro articolo qui

Patchouli è stato presentato in anteprima ad Esxence 2015. Nell'occasione ho avuto il piacere di incontrare Mr Edward Bodenham, discendente della Famiglia Floris che, molto cortesemente, non si è sottratto alla mia curiosità:
Edward Bodenham
©thebeautycove






13 commenti:

dany ha detto...

che bello questo articolo io che sono nata nel 50 e quegli anni me li ricordo bene andavamo a comprare l'olio di patchouli puzzolente da mettere sulla pelle che bei tempi però rispetto oggi

isa ha detto...

floris è sempre una garanzia

Anonimo ha detto...

mi sono persa su altri marchi negli anni però un piacere sapere che c'è con i suoi bei profumi

Anonimo ha detto...

il patchouli si sente poco

Anonimo ha detto...

voglio provarlo… in mood vintage 60 ultimamente

Anonimo ha detto...

pensa che il patchuli non ho mai avuto la forza di usarlo per me puzza, magari questo più leggero?

Anonimo ha detto...

una nota che su di me diventa acida noooooo

eleonoraport ha detto...

su un uomo mi piace parecchio ma da donna non lo porterei

Anonimo ha detto...

lo usa anche Renzi a volte…

roberta ha detto...

Elite! lo usa anche mio marito bellissimo

bcteam ha detto...

scommettiamo che questa no? grazie del commento

bcteam ha detto...

provare e provare sempre su pelle. grazie del commento

ale ha detto...

lo proverò! grazie sempre interessante