.

14 maggio 2015

ACQUA di PARMA - LA MOSTRA "I'LL BE THERE FOREVER. THE SENSE OF CLASSIC"

















ACQUA DI PARMA
I'LL BE THERE FOREVER. THE SENSE OF CLASSIC
MOSTRA di ARTE CONTEMPORANEA
Palazzo Cusani Milano
dal 15.5 al 4.6.2015


Acqua di Parma regala ad una Milano in grande fermento una straordinaria mostra di Arte Contemporanea."I'll be There Forever. The Sense of Classic" è il primo passo del brand a sostegno dell'Arte Contemporanea italiana ed è un impegno sostanziale che si lega alla sensibilità dell'azienda verso la valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del nostro paese, già manifestata in diverse forme espressive, nel corso degli anni. "Produrre una mostra di arte contemporanea è per noi una sfida stimolante e un motivo di orgoglio. Sostenere e affiancare alcuni fra i migliori artisti italiani della scena attuale è un modo e un'opportunità per riaffermare l'impegno di Acqua di Parma nel promuovere la cultura, la bellezza e le potenzialità del nostro Paese nei confronti di un pubblico internazionale" ha dichiarato Gabriella Scarpa, Presidente di Acqua di Parma.
La mostra ideata e prodotta da Acqua di Parma e curata da Cloe Piccoli, scandaglia un tema di rilevanza internazionale come quello del classico nell'arte contemporanea, osservando come gli artisti si confrontino con questo concetto attraverso la rappresentazione di un'atmosfera, un'ispirazione, un dettaglio sfuggente, evanescente, un riferimento concettuale come elemento di relazione che dialoga con l'idea del classico. Le opere degli artisti Rosa Barba, Massimo Bartolini, Simone Berti, Alberto Garutti, Armin Linke, Diego Perrone e Paola Pivi, appositamente progettate per la mostra, trasformano la visione del Rinascimento, trasfigurano Giotto e Leonardo, rimandano al cinema di Andrej Tarkosvskij e Federico Fellini, ripensano l'architettura classica dall'Acropoli di Atene alla Valle dei Templi di Agrigento, ma anche al Modernismo di Carlo Scarpa e alle visioni architettoniche di Herzog & de Meuron. Il percorso si snoda all'interno di Palazzo Cusani e accompagna il visitatore attraverso portici e cortili, lungo lo scalone d'onore, nell'ex Salone da ballo Radetzky e da qui alla Sala Garibaldi dove si apre la sequenza di stanze allineate che richiama l'enfilade di epoca barocca. Sculture, installazioni ambientali, film, dipinti e fotografie dialogano con l'opulenza architettonica delle sale e rimandano ad un patrimonio di cultura e bellezza condiviso. L'esposizione di avvale del Patrocinio del Ministero degli Esteri, Ministero dei Beni e Attività culturali, Comune di Milano, Accademia di Belle Arti di Brera.
La Mostra sarà visibile, con ingresso libero, dal 15 Maggio al 4 Giugno 2015. Palazzo Cusani, via Brera, 15 Milano. 
©thebeautycove

Salone Radetzky: Rosa Barba, Trilogia The Hidden Conference, 2010, 2012, 2015
Film 35mm
Sala Garibaldi: Diego Perrone, Senza titolo, 2015
Pasta di vetro
Sala delle Allegorie: Alberto Garutti, Fulmini, 2015
Led, alluminio, computer, connessione con CESI - I led si illuminano
ogni volta che un fulmine cade sul territorio italiano
Sala delle Allegorie: Alberto Garutti, Filo lungo 133 Km, 2015
La distanza che collega la porta di casa dell'artista al centro di Parma (sede di Acqua di Parma)
Sala dell'Ingegno: Paola Pivi, Call Me Anything You Want, 2013
Perle naturali infilate su tela (20 tele)
Sala degli Intarsi: Simone Berti, Senza Titolo, 2015
Tecnica mista su tela
Sala della Braida: Armin Linke, Carlo Scarpa Palazzo Abatellis, 2015
fotografie
Sala degli Amorini: Massimo Bartolini, Rugiada, 2014
Smalto su alluminio, rugiada
Portico del cortile: Diego Perrone, La Fusione della Campana, 2007
Resina epossidica, polistirolo, ferro
photo ©thebeautycove

18 commenti:

  1. Anonimo14/5/15

    ottima cosa

    RispondiElimina
  2. Anonimo14/5/15

    straordinario post! in lista da vedere con fondazione prada.

    RispondiElimina
  3. belle immagini sono curioso di vedere la rugiada, andrò di certo

    RispondiElimina
  4. Anonimo14/5/15

    stupenda

    RispondiElimina
  5. Anonimo14/5/15

    meno male che c'è ancora gente che investe in arte e cultura bravi!

    RispondiElimina
  6. pepelorezini14/5/15

    complimenti per l'articolo e le foto

    RispondiElimina
  7. Anonimo14/5/15

    molto interessante

    RispondiElimina
  8. serse14/5/15

    da vedere senza dubbio

    RispondiElimina
  9. Anonimo14/5/15

    bellissimo il lampadario dei fulmini…

    RispondiElimina
  10. Anonimo14/5/15

    bel blog

    RispondiElimina
  11. sisterpaint14/5/15

    la rugiada è bagnata?

    RispondiElimina
  12. sabato vado

    RispondiElimina
  13. veramente splendida l'install di barba è notevole

    RispondiElimina
  14. Anonimo18/5/15

    devo andarci ti dirò

    RispondiElimina
  15. molto bello il blog e i contenuti, ho letto poco in giro di questa mostra. seguo

    RispondiElimina
  16. Anonimo5/6/15

    bellissima mostra e splendida location dovrebbero farne di più belle le tue foto!

    RispondiElimina