.

15 ottobre 2014

CHANEL N°5: IL FILM




CHANEL
N° 5
IL FILM
THE ONE THAT I WANT
Regia di Baz Luhrmann
con Gisele Bundchen e Michiel Huisman
cover musicale di Lo Fang

E' da poco trascorsa l'alba, Lei è sulla spiaggia, si tuffa tra le onde dell'oceano, le cavalca impetuosa sulla sua tavola da surf. E' il suo momento "zen", l'abbraccio poderoso con la natura, la mente si placa, i pensieri tacciono, il mondo intorno scompare in un ricciolo di spuma bianca. Lui la osserva dalla grande casa di cristallo. Le vetrate come specchi filtrano i loro sguardi intensi, interrogativi, il preludio di un addio? Lei corre verso casa, vorrebbe capire ma i passi di lui sono già distanti, un'auto lo sta portando lontano. E' l'attimo che accompagna il destino, un'attesa affidata a poche righe in una lettera …non posso mentire al mio cuore… Lei comprende, sfiora la lettera ma non la apre. Un sorriso le illumina il volto mentre accarezza la sua bambina, in un momento di tenerezza infinita, la sua fragranza è una giocosa nuvola profumata, la sua anima un tumulto d'amore puro. Il giorno si srotola tra impegni e lavoro. E' sul set fotografico, Lei è una modella famosa, la sua vita è sotto i riflettori ma non è una diva. La sfiora il ricordo di un messaggio non aperto. Tutto è chiaro ora, inconfondibile, inevitabile, incomprimibile. Sei l'unica che desidero. Sei l'unica che voglio. Il mio cuore aspetta te. Improvvisamente è il silenzio, il vuoto, nulla ha più senso. Tutto può essere sacrificato all'Amore.  Deve correre da Lui.  Solo un ponte li divide, è il ponte che passa sopra i pregiudizi, le paure, le bugie, le convenzioni. Lei lo supera correndo con la sua auto, è colma di emozione, il desiderio la trascina, la fa correre, danzare. Lui è l'unico per me. Non posso mentire al mio cuore. La piece di un amore che non ammette ostacoli va in scena nel piccolo teatro. La musica è il pretesto, la risposta, il copione. E infine, loro, lo stupore dell'incontro, il sorriso arrendevole, l'abbraccio che guarisce, il bacio che sancisce la forza della passione.
Dieci anni dopo il suo primo film per Chanel N°5, Baz Luhrmann ci regala uno splendido racconto d'amore attraverso immagini che trasmettono emozioni profonde. La sua, con Chanel, è la visione di una donna libera, consapevole, che ama la vita e ne è totalmente appagata. Una donna che non fugge verso orizzonti proibiti ma che risplende nella bellezza vivida di una serena quotidianità dove vince sempre, su tutto, l'Amore.
©thebeautycove





23 commenti:

loryblue ha detto...

ma bello!!! grazie della spiega!!!

satyricon ha detto...

mi è piaciuto moltissimo per la naturalezza di lei, lui è magnifico, baz mi inchino colonna sonora strepitosa

Anonimo ha detto...

adoro l'ho guardato 50 vv

katy ha detto...

vorrei conoscere chi fa le recensioni profumi. sempre bellissime

Anonimo ha detto...

chanel non sbaglia un colpo questo film è splendido

Anonimo ha detto...

stupendo!

Cozylady ha detto...

mi complimento con chi tiene il blog.

Anonimo ha detto...

eccezionale certo che il profumo parla da solo

Anonimo ha detto...

VIVA L'AMORE AMO CHANEL

Anonimo ha detto...

averceli uomini accussì

elenita ha detto...

molto emozionante tutto bellissimo anche la casa…

Anonimo ha detto...

finalmente uno che mi ha descritto il film non che non l'avessi capito ma così mi piace ancora di più! ho letto tanto cose stupide al riguardo,del profumo si sa tutto ormai è il più famoso della storia ma parlare di emozioni e trasmetterle pochi sanno farlo. complimenti.

Anonimo ha detto...

uhhhhahahahahahllla

Anonimo ha detto...

molto molto molto bello il film e la spiegazione del post lo faccio girare grazie 8cop

ziamaria ha detto...

stupendo! l'ho visto 30 volte

sarah ha detto...

molto bello adoro baz da giulietta e romeo

concorrenzaleale ha detto...

complimenti per il pezzo

bcteam ha detto...

ringraziamo davvero tutti per i commenti. Apprezziamo moltissimo.

Anonimo ha detto...

mo aggio capit

Anonimo ha detto...

ke bella!!!

Anonimo ha detto...

love it!

Anonimo ha detto...

una fragranza che non avrebbe bisogno di campagne pubblicitarie perché è il simbolo di bellezza di generazioni di donne.

Anonimo ha detto...

vado per la 12a bottiglia! a Natale!!