.

11 febbraio 2017

SKINCARE • CHANEL • BLUE SERUM






CHANEL
BLUE SERUM
Trattamento "Riserva di Longevità" per il Viso
Novità 2017





Per oltre 20 anni Chanel ha accompagnato le donne in ogni dimensione della loro vita, stabilendo connessioni sensibili tra l'ambiente, il loro stile di vita e la loro bellezza. Oggi questa visione globale ha condotto i Laboratori di Ricerca Chanel ad esplorare nuovi orizzonti nello studio dell'invecchiamento cutaneo. L'orientamento odierno nella cura delle pelle sonda gli aspetti causali legati all'invecchiamento epidermico per porre rimedio alla loro azione e restituire longevità alla pelle. Un approccio olistico inedito, dedicato alle  donne che desiderano preservare e sviluppare il loro capitale bellezza, nella consapevolezza dello stretto legame che intercorre tra invecchiamento e stile di vita.
Gli studi approfonditi effettuati dai ricercatori Chanel nel campo della longevità cutanea hanno evidenziato una correlazione significativa tra il comportamento di soggetti ultracentenari e la propensione della pelle a preservare le migliori condizioni nel tempo. Una sorta di serbatoio pro-longevità definito da alcuni meccanismi strutturali condivisi:
• l'energia cellulare, paragonabile ad un quotidiano esercizio fisico
• il metabolismo cellulare, legato ad un corretto regime alimentare
• l'adattamento all'affaticamento cellulare, essenziale per "parare" lo stress quotidiano
• la comunicazione intracellulare, responsabile del benessere globale della pelle.

Chanel introduce nella sua gamma skincare un prodotto inedito che rappresenta un nuovo concetto di cura e bellezza della pelle: Blue Serum. Non un semplice trattamento per combattere l'invecchiamento cutaneo ma un vero concentrato di longevità, un attivatore di giovinezza per la pelle, un prodotto rivoluzionario che si pone alla base del rituale skincare e suggerisce a tutte le donne, senza limitazioni di età, di tipologia cutanea, di specifiche necessità, una nuova capacità di selezione nei trattamenti antiage, il contatto personalizzato con una bellezza che scaturisce da una profonda sensazione di benessere. 
Per la formulazione di questo trattamento la Ricerca Chanel ha esplorato le cosiddette Zone Blu, luoghi nel mondo con la più alta concentrazione di centenari (Italia/Sardegna, Giappone/Okinawa, Costa Rica/Penisola di Nicoya, Grecia/Ikaria), nei cui territori sono stati individuati e selezionati ingredienti specifici da piantagioni endemiche: le olive in Sardegna, il caffè verde in Costa Rica, il lentisco in Grecia. Un meticoloso processo di estrazione e lavorazione con tecnologie d'avanguardia, ha infine condotto all'ottenimento di tre attivi essenziali che concentrano un'efficacia antiossidante e rivitalizzante profonda, in grado di migliorare la longevità cellulare e attivare la capacità della pelle a mantenere nel tempo la propria giovinezza.
Blue Serum è un concentrato ad altissima efficacia in grado di supportare la pelle con gli elementi essenziali utili al suo corretto funzionamento, ne enfatizza la capacità ricettiva e preparatoria pre-rituale.   Un prodotto universale adattabile a qualsiasi routine skincare, la sua texture fluida e watery è fresca ed estremamente piacevole al tatto, si applica in totale comfort e viene rapidamente assorbito dalla pelle con un effetto benefico immediato, un'intensa sensazione di vigore e ossigenazione profonda, un aspetto compatto, rivitalizzato e luminoso.
Disponibile nel formato flacone dispenser 30 ml. Nelle profumerie concessionarie esclusive e sul sito e-commerce Chanel.

©thebeautycove




















8 commenti:

  1. deliskin14/2/17

    prodotto stupendissimo. lo cosnsiglio a tutte/tutti

    RispondiElimina
  2. Anonimo14/2/17

    in lista per l'acquisto va usato prima del siero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. va utilizzato subito dopo la detersione, come primo step del rituale skincare mattino e sera, cui far seguire siero e crema.

      Elimina
  3. paola la vitola14/2/17

    sempre ottimi consigli. grazie è un piacere seguire

    RispondiElimina
  4. Anonimo14/2/17

    interessante e non mancherò di provarlo

    RispondiElimina